22 novembre 2010



Questi giorni sono strani... 
I miei fratelli si fanno sentire pochissimo..
Con mia sorella sembrava che stessimo riallacciando il nostro rapporto, vedo invece che si sta di nuovo allontanando, ricominciano le liti. Penso che sia lo stress della scuola questa volta pero' non lo so, non essendo a casa e non sapendo le novità mi posso basare a quello che vedo e le poche cose che mi racconta.
Con mio padre la stessa cosa, sembra che ci stiamo allontanando di nuovo, in piu' mi ha scritto un'e-mail dicendo che tutti si aspettano molte cose da me, soprattutto lui, che non posso deluderli, che non devo rovinare il mio futuro.. Che l'esame che faro' a marzo é molto importante (lo so già per conto mio.. ma mi mette un ansia, sia l'esame che mio padre a ripetermelo in continuazione).

Non so cosa fare del mio futuro..
Non dimagrisco..
Le poche amiche che mi ero fatta qua sono tornate a casa sabato scorso, perchè avevano finito i loro mesi qua in Inghilterra...
Mi sento sempre piu' sola.. 

Vorrei riprendere la mia vita in mano, dire che sono io a comandarla, io a tenere il timone ma anche se lo facessi, se lo dicessi sarebbe un errore o perlomeno aspettare a dirlo perchè non so ancora che strada voglio intraprendere, dove voglio arrivare, quale é la mia meta.

Ora i miei obbiettivi sono:
- intraprendere una giusta dieta con sport
- perdere peso, tanto peso
- fare vedere agli altri chi sono
- trovare la mia strada

questi sono gli obbiettivi piu' importanti.. in verità ce ne sarebbero molto ma molto altri ma ora devo andare a scuola.

Spero che voi stiate bene*

Un abbraccio enorme


4 commenti:

  1. Cavolo tesoro... ma lo sai quanto ti capisco? Tutte noi qui stiamo cercando la nostra strada... e crediamo che il cibo riuscirà a farcela ritrovare... per noi il la dieta e il dimagrire è il mezzo per raggiungere i nostri obiettivi. In realtà, la vera metà sarebbe amare noi stesse per come siamo, che è invero la cosa più difficile. Vediamo le altre ragazze e ci sembrano tutte perfette, belle, sicure di se stesse... forse in realtà non è così. Forse semplicemente mascherano troppo bene i loro problemi per mostrarceli...
    ti dico solo che non è puntando tutto sul tuo peso che troverai la tua strada. Io ho sempre fatto così, e non sono arrivata da nessuna parte. Perchè che il peso cambi o meno, dove ci si trova resta sempre lo stesso posto, finchè non ci muoviamo noi da qui. La nostra fissazione per il peso è un punto morto. Crediamo di giungere da qualche parte ma rimaniamo sempre ferme. E' questa la fregatura.
    Se davvero vuoi costruire la tua strada, punta tutto su te stessa e sulle tue capacità! Il peso deve diventare una cosa secondaria.
    Te lo dico proprio io che non riesco mai a farlo... ma siccome ho provato e riprovato, credendo che con un certo peso sarei stata migliore di ora, mi sbagliavo completamente.
    Se sono stata un fallimento lo sono anche ora. Non c'è speranza. L'unica cosa è non aspettarsi niente dagli altri, ma solo da se stessi, ricordalo questo... solo così non resterai mai delusa. Se per te conta molto non deludere i tuoi, pensa prima a quello che tu desideri. Passa bene quell esame a marzo, ok? Così non deluderai ne te stessa ne i tuoi! Anzi sarà un modo per metterti alla prova. Tu prova, tieni duro... non mollare, anche se la solitudine è una bestia terribile. Tu fai del tuo meglio... ti abbraccio forte forte!

    Laura

    RispondiElimina
  2. Leggendo questo post mi sono venuta in mente io, qualche mese fa, quando ero nella mia residenza Irlandese da sola perchè le miei amiche avevano scelto un corso di studi più corto del mio. Sono stati giorni interminabili e mi sono sentita incredibilmente sola.

    A volte la pressione a cui ci sottopongono genitori (e , perchè no, amici) risulta intollerabile. Loro lo fanno in buona fede, si aspettano molto da noi perchè pensano che noi siamo in gamba e possiamo farcela in ogni occasione. Talvolta è bene dimostrare loro che siamo anche esseri umani e che "star addosso" non migliora la situazione.
    Che esame devi fare? L'unico consiglio che ti posso dare, che ti ha già dato Laura prima di me, è di pensare prima di tutto a te stessa, a ciò che tu ti aspetti da te e non a quello che pretendono gli altri che tu faccia.

    Un abbraccio.
    E.W.

    RispondiElimina
  3. Ciao sn una nuova lettrice...ti seguo!

    RispondiElimina