10 settembre 2011

Gliel'ho detto!

L'ho detto a mio padre.... che voglio andare da una psicologa. Io ne avevo uno quando ero piccola.. quando era morta mia madre mio padre mi ha mandato da uno, non è durato molto... non parlavo con lui.... quindi mi hanno mandata da una donna.... pensando che aiutasse ma io dicevo che andava tutto bene e appena si iniziava a parlare di mia madre mi alzavo e andavo via.... così un giorno ho detto basta! Che non ci sarei più andata..


Dopo l'ennesima litigata gli ho detto quanto costa uno psicologo.. se ce lo possiamo permettere e mi ha chiesto perchè? Perchè ci vuoi andare? E io ho risposto di SI, che non ce la faccio più.... che io scoppio... o me ne vado ma non ce la faccio più!! Che qualcuno deve ascoltarmi...... che ho problemi che lui nemmeno immagina. Lui non ha detto niente... mi ha guardata male.. e poi ha continuato a guardare fisso davanti a sé.

Mi sento come si avessi tolto un peso si... ma cosa comporterà questo, io ho sempre voluto tenere tutto nascosto.... ce la farò a tirar fuori tutto quello che ho dentro?????

Vedremo... il tempo dirà tutto!


Un passo l'ho fatto, vediamo cosa succederà.


Un abbraccio

9 commenti:

  1. adesso i commenti sul mio blog vanno<3

    Buonaforyuna x la psico.
    ESSE

    RispondiElimina
  2. Ciao piccola mia!
    Ho visto che mi hai scritto un messaggio su fb, e devo ancora risponderti a quello dell'altra sera... scusami, perchè ultimamente ci salgo pochissimo ma dopo ti scriverò anche lì.
    Sei stata bravissima, al di là di come si è comportato lui. BRAVISSIMA. Io lo so che ora ti sentirai sottosopra per questa cosa che gli hai detto che ti tenevi dentro... per me è stata la stessa cosa la prima volta che ne ho accennato a mia madre. Ma l'importante è questo passo che hai fatto, che tu hai il tuo lavoro e quindi i tuoi soldi, e poi un padre non può rifiutare di aiutare sua figlia quando sta male... te lo assicuro. Nessun padre rifiuterebbe. Lui magari si è comportato così perchè non se lo aspettava, e perchè come ti avevo scritto tempo tempo fa ancora per email, gli uomini da questo lato sono insensibili.
    Lui vuole capire cosa c'è che non va, perchè tenendo tutto nascosto per questo tempo posso immaginare che nessuno abbia aperto gli occhi e se ne sia accorto a casa tua. Ed è così anche per me. HO DOVUTO, dire tutto a mia madre sennò nessuno se ne sarebbe mai accorto che avrei voluto morire e che stavo malissimo.
    Per questo hai fatto un passo enorme piccola...il secondo passo che puoi fare, è imporre la cosa a lui, imporgli il fatto che tu vuoi andarci dalla psicologa che ne senti il bisogno. Perchè sennò i genitori non capiscono... guarda, te lo dico davvero, mio padre è uguale al tuo e so che non capirebbe mai ma ora che ho diciott'anni mi ha detto "Fai come credi".
    E' inutile pretendere dai padri la comprensione che vorremmo... perchè ci rifilano solo indifferenza o peggio contrarietà. Con mio padre io ci parlo pochissimo ultimamente... è inevitabile, odio anche solo il fatto che non sa quello che sto passando e ci scherza.

    Comunque non c'è bisogno che gli dici dei problemi con il cibo, se non te la senti... nemmeno io ho detto niente... basta che gli dici che non stai bene con te stessa e hai bisogno di qualcuno con cui sfogarti.

    Ti voglio bene <3 ora vado a leggere il tuo messaggio!

    RispondiElimina
  3. Brava :D Hai fatto bene a toglierti almeno questo peso :D
    Un bacio, Lola

    RispondiElimina
  4. Come hai detto,il primo passo l'hai fatto,uno alla volta...hai avuto la forza di tentare,e piano piano avrai la forza per far fuoriuscire i tuoi dolori.

    Ti stringo

    RispondiElimina
  5. Sai? volevo chiederne uno anch'io, ma la mia forza di volontà non giova.. Hai fatto bene :) spero starai meglio un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  6. Dai, speriamo che tuo padre si renda conto di quanto è importante questa cosa per te.
    Ora che sei disposta a parlare senza piu' fuggire via, è il momento migliore per ricevere l'aiuto di cui hai bisogno.
    Un bacio.
    Dony

    RispondiElimina
  7. E' importante riuscire a parlare con qualcuno delle proprie paure, di quello che proviamo e di ciò che ci affligge. Una psicologa può essere una buona cosa cara, spero che tuo padre possa capire che questa tua scelta ti serve per andare avanti!

    un bacione ♥

    RispondiElimina
  8. bella!spero davvero che tuo padre capisca..sei stata davvero coraggiosa..ti stringo forte forte..e affidati completamente alla psicologa..
    non fuggire via ti prego..come hai affrontato tuo padre puoi devi affrontare te stessa..un bacione..
    io sono qui.

    RispondiElimina
  9. Brava l'hai detto: un passo lo hai fatto! Tuo padre non può ignorare le grida di aiuto di una figlia...e vedrai che quello economico sarà l'ultimo dei suoi pensieri!!
    Facci sapere gli sviluppi
    Un abbraccio

    RispondiElimina