28 giugno 2011

chiuso per ferie.

Domani vado in vacanza, non sono magra.. per niente..

Non mi sento bene, tanto meno per andare in vacanza.

Continuo a litigare con mia sorella, davvero non ce la faccio pi?u


Grazie di tutto Laura, che ci sei sempre e pensi sempre a me. Mi aiuti tantissimo con le tue parole confortevoli. Ti voglio bene , tanto tanto bene! <3 <3

27 giugno 2011

Sempre incolpata..

Sono sempre incolpata di tutto.. ma è possibile?! Sono tornata pensando di stare in pace.. con la mia famiglia che non vedevo da mesi e invece mi fanno passare l'inferno, dicono che senza di me stavano meglio, molto meglio. Che le litigate non c'erano.... adesso anche le litigate, non è possibile che faccio litigare gli altri non è colpa mia e ora per giunta dovrei andare in vacanza con la mia famiglia tra due giorni.... e andare al mare......


Io non ce la faccio... quanto stavo bene prima... quando ero a 1000 Km lontana da casa... stavo molto meglio. Ero sola ma indipendente, me la cavavo: Adesso anche se faccio la cena, sistemo la casa e la faccio diventare pulita si incazzano.
Pure mio padre... lui vuole solo la perfezione, poi c'ha un caratterino lui..... 
Se avessi i soldi... se fossi maggiorenne e avessi un diploma fra le mani me ne andrei... farei un lavoro qualunque in un bar o cosî....


Dovrei iniziare a lavorare in un albergo e questi mi piaceva prima perchè la vedevo una cosa carina e bella ma ora che si avvicina sempre di più il primo giorno di lavoro mi spaventa tanto.. davvero tanto. Penso che non sarò giusta per loro... non riuscirò a fare i calcoli e sarò solo un incapace......


Sapete cosa vorrei adesso?! Vorrei solo morire... lasciare questo mondo... non mi ci trovo, per niente!
Vorrei solo andare a trovare mia madre, rimanere con lei..... l'unico mio desiderio....

26 giugno 2011

Eccomi di nuovo..

Sono tornata dopo settimane d'assenza e devo dire che erano settimane in cui stavo bene, mi sentivo bene e non avevo quel bisogno di dimagrire, quella sensazione di inadeguatezza che appena tornata a casa settimana scorsa ho subito rivissuto.


Sono stata lontana da casa 2 anni e mezzo.. tornando qualche fine settimana e alla fine solo ogni tre mesi. Questa lontananza mi ha fatto crescere, maturare. 
Ci sono stati giorni terribili e giorni stupendi.... giorni che volevo solo sparire e giorni in cui toccavo il cielo con un dito.... 
Tornata a casa sono stata male.. male come stavo quando tornavo nel week end, male come quando sentivo al telefono la mia famiglia o quando ci litigavo. Quando sono via.. all'estero non sento la nostalgia da casa.. per niente perchè loro, la mia famiglia mi fa stare male.. non sono giusta per loro. Per loro non so fare niente, sono grassa e si arrabbiano se so fare le cose da sola o se voglio fare le cose da sola. Non c'erano quando sono cresciuta un questi ultimi anni e non capiscono che non ho più bisogno di loro....


Mio padre sta male.. i miei fratelli e io gli dobbiamo stare vicino.. e non è un bel periodo. Odio questa mia adolescenza... infanzia fino hai 9 anni l'ho passata bene, molto bene... avevo i miei genitori vicini ed erano entrambi sani. Mia madre si è ammalata di cancro quando avevo 9 anni ed è morta quando ne avevo appena compiuti 10, qualche giorno dopo..... da lì tutto è andato di schifo...Mio padre ha iniziato ad avere problemi più gravi alle gambe e lo scorso mese hanno trovato che aveva anche lui un tumore al polmone, come mia madre. Io mi sono sentita malissimo.... l'hanno operato e sta meglio.. non come stava mia madre, a lui glielo hanno tolto in tempo.. quando era solo una stupida macchiolina piccola.. per mia madre invece non c'era piû niente da fare. 


Ora io ho paura per mio padre.. ovvio.. anche se non andiamo molto d'accordo ma ho paura.. spero che le cose si mettano a posto anche se orami io sono rovinata. Ok io non sono malata.. come loro almeno no però non mi sento bene interiormente... so che non è neinte in confronto però io lo vedo gigantesco il male.... 


Non ne voglio parlare... non ho il tempo per scrivere un lunghissimo post, lo rimando a domani o quando sarà.


Notte


laretta