20 marzo 2012

Il tempo passa..

Lo so.. passa un po' di tempo prima che torno a scrivere però ora voglio tornare e prendere in mano il mio blog. 
Sono stata assente soprattutto perchè ho trovato un ragazzo fantastico, esco molto spesso con le mie amiche e cerco di non pensare a niente ma non posso negare che la mia voglia di essere sempre più magra.. la mia voglia di andarmene c'è sempre. 


Con mio padre va sempre peggio... oggi, questa sera, ho messo da parte l'orgoglio come ha detto il mio ragazzo e mi sono seduta in faccia a mio padre mentre mangiava.. e gli ho chiesto se aveva 2 minuti per parlare con me. Mi ha risposto di si.. così ho iniziato a chiedergli cosa vorrebbe dire alla psicologa perchè lui ha chiamato a mia insaputa la psicologa che sto seguendo per parlarci... solo che io mi sono arrabbiata dicendogli che se vuole parlare lo può fare con me non tramite la MIA psicologa.. Alla fine come già pensavo la cosa è degenerata.. ho urlato, lui ha urlato.. gli ho chiesto di parlare normalmente se no me ne sarei alzata e non sarei piu tornata... lui ha risposto che stava mangiando... 
Sono corsa in camera e sono scoppiata in lacrime... piango ogni giorno per lui... per come si comporta con me... non penso di meritarmelo... È arrabbiato perchè ho mollato la scuola e il lavoro.. ma ne sto cercando un altro.. o meglio in settimana  manderò i fogli e vediamo un po'.. ma la scuola di prima non faceva proprio per me. 


Ho pure mia sorella contro.. mio fratellino pure. 


Mio padre non mi da più un soldo.. non che io chieda molto.. di pagarmi solo la bolletta del telefono e alcuni libri che ora li leggo tantissimo.... non chiedo molto.. :( 

Domani sarà un altro giorno.. forse migliore, forse peggiore... Devo arrivarci per scoprirlo. 


Un bacione grosso
Sorry per l'assenza. 


Laretta <3 

3 commenti:

  1. Forza,prima o poi questa situazione cambierà.Tu fai di tutto intanto per cercarti un impiego che ti renda indipendente economicamente,così ci saranno meno tensioni in casa.E se tuo padre non accenna a cambiare...mah,alzare la voce mi par di capire che non serve.Il gesto che ha fatto non è stato bello e mi auguro che la psicologa abbia mantenuto il segreto professionale,dato che non sei minorenne.Se dovesse avergli detto qualcosa,cambia psicologa,perchè non sarebbe seria(sarebbe da denuncia!!) e non ti aiuterebbe così.Tuo padre sì,ti ha mancato di rispetto e in maniera assurda:faceva fatica a parlare a sua figlia?
    Comunque,evita più che puoi non solo di parlargli,ma anche di incrociarlo in casa.Se lui sente la tua mancanza,si preoccupa per te,ecc... che sia lui a venire a cercarti.A questo punto credo sia la cosa migliore da fare,onde evitare scontri e sentirsi male di conseguenza(e la terapia con la psicologa fa fatica a proseguire).
    Un abbraccione Lara... <3

    RispondiElimina
  2. Tesoro scusa, prima quando ho letto il tuo post non avevo letto bene di tuo padre...ho la mente offuscata in questi giorni, perchè non voglio pensare a tante cose, e allora ogni tanto mi sfugge qualcosa.
    Comunque è stato lui a sbagliare con te, prima di tutto chiamando la psicologa senza che tu lo sapessi dato che non sei una bambina e sei già maggiorenne...e poi il fatto è che si rifiuta di parlarti come se avesse paura di stabilire un rapporto padre-figlia. Ok, con il mio nemmeno io ormai riesco a parlarci anche se lui mi chiede sempre cosa faccio ecc., però voglio dire...in casa è bello sapere che con un genitore puoi scambiarci due chiacchiere, anche così per ravvivare l'atmosfera in casa...io a volte rido con mio padre per delle sciocchezze, e mi va bene così anche se poi delle cose mie personali non gli dico niente... Se almeno tuo padre riuscisse ad essere più gentile con te, trattarti meglio, basterebbe questo! Poi è logico che tu di certe cose tue non gliene parleresti mai...per quello ci vogliono le amiche o la psicologa, e spero che lui non ti impedisca di vederla almeno lei...cioè spero che se davvero vuoi smettere sia una tua scelta, anche se sai come la penso che in questo momento ti farebbe bene continuare ad avere questo appoggio...
    Mi dispiace davvero che tu viva questa situazione in casa...è brutto evitarsi, stare male per come si viene trattati in casa (che poi è il posto dove dovremo sentirci meglio!).
    Sono felice che almeno tu abbia G. accanto e delle amiche con cui uscire di casa...sicuramente stai meglio rispetto a mesi fa...
    Sappi che ti sono sempre vicina e ti voglio bene...spero solo che questo periodo orribile passi anche per me. Un bacione bellissima <3

    RispondiElimina
  3. Innanzitutto, ben tornata piccola ♡ Anche quando non sai a chi rivolgerti o cin chi sfogarti, qua c'è il TUO blog, il TUO spazio personale su cui condividi qualcosa con tutte noi. Qui non sarai mai sola e non avrai mai nessuno contro.
    Detto questo, sono felicissima che hai trovato un ragazzo che ti faccia stare così bene. Esci più che puoi e divertiti con le amiche. E' una cosa bellissima, sono contenta per te! :)
    Per quanto riguarda tuo padre, mi dispiace che si comporti così. Purtroppo i genitori non capiscono quasi mai come è giusto comportarsi in questi casi. Non si rende conto che ti fa del male e che più il vostro rapporto degenera, più tu soffri.
    Mi auguro che per te questo possa essere un giorno migliore, davvero.
    Ti mando un bacione!

    RispondiElimina