26 aprile 2012

Piango e non riesco a fermarmi..

Piango... piango sempre solo che nessuno lo sa. In questi momenti vorrei chiamare qualche amica poter piangere liberamente e farmi abbracciare ma non c'è nessuno. Cioè le amiche ci sono ma non racconto dei miei problemi.. con loro sono sempre sorridente, se c'è qualche problema le ascolto ma non dico le mie cose.
E quindi mi ritrovo sola a scrivere per non tenermi tutto dentro.

Ci sarebbe il mio ragazzo che mi ascolterebbe e tutto ma lavora.. e non gli ho raccontato di queste ultime settimane.. dei litigi con mio padre... perchè appena vedo G. sorrido.. sto bene e almeno quando sto con lui non voglio pensare a tutto quello che succede a casa.. almeno quando sto con lui voglio solo ridere anche se poi quando torno a casa torno ad essere triste.

Oggi stavo mettendo a posto le cose e c'era anche mio fratello grande che vive con la tua ragazza ma ogni tanto viene a trovarci.. io adoro quando viene lui, adoro quando parliamo.. Mio padre era continuamente tra i piedi quindi non abbiamo parlato molto.. poi c'era da mettere a posto delle cose in camera di mio fratellino.. che dovrebbe fare lui ma non fa così mi sono offerta di farle io le cose almeno sarebbero fatte.. e arriva mio padre dicendo si certo.. le fai te... perchè gli sembra così strano.. :'( Solo perchè non mi vede fare le cose non vuol dire che non le faccia.. ma ho mandato giù senza dire niente.. poi ha aggiunto che sarebbero state li ancora tra 4 giorni.. allora li sono scattata dicendo che solo perchè riordino quando non c'è nessuno in casa non vuol dire che le cose si facciano da sole... mi ha dato della bugiarda.. io ho ribattuto dicendo che almeno una volta dovrebbe credermi... da li ha iniziato da dirmi di tutto... dire che sono una bastarda.. e un sacco di altri aggettivi cattivi.. lì c'era mio fratello e la sua ragazza... che non hanno detto niente..

A quel punto ho preso, sono andata in bagno, ho aperto l'acqua e ho pianto... le lacrime non riuscivo a frenarle.. sono stata li 2 min anche se avrei voluto starmene seduta su quel pavimento freddo per altre 2 ore.. ma mi sono lavata la faccia.. ho sorriso e sono uscita dal bagno. Come se non fosse successo niente..


Ho messo a posto le cose in camera di mio fratellino e mi sono chiusa in camera.. a cena stavo mangiando l'insalata.. mio padre aveva anche fatto della roba fritta... che sa che non la mangio.. è si è arrabbiato.. mia sorella ha iniziato a insultarmi a bassa voce.. dicendo che potrei cucinare io dato che non faccio niente.. ho incassato.. lei ha continuato allora ho preso e mi sono alzata.. le ho urlato qualcosa del tipo che ha torto.. che sono davvero stanca.. poi mio padre ha iniziato a urlare dicendomi che sono pazza e di lasciarmi in pace e quindi mi ritrovo in camera a sfogarmi con il pianto e scrivendo qua...

Io non ce la faccio più.. davvero.. ne ho abbastanza. Ma qua sembra che nessuno lo capisca.. 

Stasera vedrò G. vorrei sfogarmi con lui ma so che poi piangerò.. lui non mi ha mai vista piangere.. vorrei anche solo sorridere con lui.. non pensare a niente, non pensare a quello che succede in casa ma solo a stare bene per quelle 2 ore con lui. 


È ingiusta la vita... tu dai agli altri e cosa ricevi in cambio?! Niente.. anzi vieni anche insultata.
Vorrei potermene andare via... avere un qualche parente in giro e andare da questa persona.. ma mio padre ha litigato con quasi tutti i suoi parenti e pure da parte di mia madre quindi.. nessun parente, nessuna amica con cui sfogarsi e confidarsi.... niente.... 

Mi sento così sola... una cosa è certa.. non pranzerò o cenerò più con la mia famiglia... ne ho abbastanza delle litigate.. di essere sempre messa in discussione per tutto.. la chiamate vita questa?! Se questa è la vita.. allora vorrei sparire.. vorrei volatilizzarmi tanto a chi mancherei?! Forse solo a G. un po'... ma stiamo insieme da poco.. riuscirebbe a dimenticarmi e a cercare un'altra ragazza.

Scusate.. è il secondo giorno che posto solo cazzate.. è che se non lo faccio qua  non so dove sfogarmi.. 

Grazie di avermi scritto un commento.. non chiedo aiuto.. mi basta sapere che almeno qua io non sia sola. 
Un bacione a tutte 


Laretta



4 commenti:

  1. tesoro non sei sola, noi ti ascoltiamo... lo capisco quando dici che non ti confidi con le tue amiche. nemmeno io l'ho mai fatto... con loro ero sempre la ragazza simpatica e sorridente ma invece dentro stavo da cani e me lo tenevo per me.
    La tua famiglia davvero non so cosa gli prenda ma stanno decisamente esagerando... sono frustrati per conto loro e se la prendono con te!? secondo me dovresti dire loro che tu non ce la fai più a litigare in continuazione perchè ci soffri troppo... può darsi che magari capiscono di aver esagerato... se ti può consolare anch'io in casa ne passo di cotte e di crude e ti capisco... sfogati col tuo ragazzo, lui ti ama ti ascolterà... e con un suo abbraccio ti farà dimenticare l'accaduto... per ora te ne mando uno io! :*

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace troppo leggere queste cose, anche il post precedente mi ha lasciato dentro un'immensa tristezza! Secondo me devi reagire e parlare alla tua famiglia della tua sofferenza, non può continuare così!


    Ti stringo forte.

    RispondiElimina
  3. Dio ke situazione orribile...di certo nn ti meriti di essere trattata cosi...quando riuscirai finalmente ad andartene e "le cose nn si faranno piu da sole" capiranno quanto sei fondamentale. X ora pero purtroppo nn puoi fare nnt...cOntinua a tenere duro e a cercare un lavoro...prima riesci ad essere indipendente e prima puoi andartene e vivere la tua vita. Meriti molto piu di qst situazione schifosa!! Per i parenti prova a cercare, qualcuno con un po di cuore ti aiuterà, dopott fai sempre parte della famiglia e se tuo papa ha litigato cn loro nn significa che ce l'hanno ank con te! Tieni duro! Un bacio

    RispondiElimina
  4. spesso anche io litigo con i miei. La cosa che mi da più fastidio è quando sitemo tutto in casa, le camere in ordine le pentole lavate, la tavola pronta, tutto pulitissimo e in ordine. così tutta contenta, attendo il ritorno dei miei per pranzo, e attndo anche i loro commenti per la casa tutta in ordine...poi entrano in casa e le prime parole di mia mamma: Portare via questi libri no? troppa fatica????? O____O ci rimango di merda, mia mamma incazzata xhè è come se non avessi fatto nulla e io in lacrime in camera.
    Lo stesso con mio papà....però sai, ho imparato a fregarmene....se loro si incazzano con me, io non resto incazzata con loro...per sorprenderli e lasciarli a bocca aperta sai cosa faccio? li riempo di gentilezze....perchè la mgilior arma contro l'odio e l'indifferenza....lascia sempre sguardi perplessi, e la reazione è che l'altro si sente in colpa per averci trattate male, e si meraviglia della nostra bontà e gentilezza nonostante le cattiverie dette. Prova, tentar non nuoce

    RispondiElimina