16 luglio 2012

Ho dato la lettera a G....

Venerdì ho conosciuto i genitori di G., sono contenta.. non so se sia stato presto o meno ma alla fine sono passati 6 mesi e mezzo che stiamo insieme e in fondo volevo conoscerli, mi parla molto spesso di loro ed ero curiosa di vedere com'erano. Sono molto carini. :)

Questa mattina quando G. mi ha riaccompagnata a casa dopo la serata passata insieme, gli ho dato la lettera che avevo pubblicato nel post precedente. Si.. molto personale ma era giusto che gliela facessi leggere, che capisse cosa c'era che non andava in me. 
Mi ha detto che ci era un po' rimasto male in alcuni punti.. uno sul fatto che quando eravamo andati a provare i pantaloni a marzo e non mi erano piaciuti a lui era sembrato tutto tranquillo mentre nella mia testa c'era un uragano.. ovviamente non mi stavano ed era una taglia che volevo mi stesse bene e già avevo altri pantaloni di quella stessa taglia per quello me l'ero presa molto con me stessa. Poi non mi ha detto per quali altre cose c'è rimasto male. 
So che ha detto varie cose riguardo quella lettera.. voleva più spiegazioni.. io sono scoppiata in lacrime e non sapevo cosa dire.. ne ho sempre parlato qua sul blog ma MAI ad alta voce.. e poi io so cosa non va.. voi lo sapete ma cosa faccio a raccontarglielo? Forse iniziando dall'inizio..? Da come è cominciato tutto...
Non so come affrontare le cose.. e penso nemmeno lui, so che vuole aiutarmi.. che vede che ho bisogno di una mano e me la vuole dare e ci sta provando.. solo che lui insiste troppo. Mi ha detto di andare magari sabato o già settimana prossima al lago. So che devo farlo ma solo l'idea mi fa arretrare.. ho PAURA. Non tantissimo del giudizio degli altri ma perchè non sto bene con me stessa.. vorrei amarmi ma non ci riesco e non so come fare. 
Ho un sacco di domande nella mia testa, non so se è stato giusto o meno fargliela leggere.. non dico di essere un libro aperto con lui ma quasi.. vorrei spiegargli di più ma quando ce l'ho davanti non so cosa dire. Spesso in testa mi ripeto cosa digli.. ma questo già da mesi... solo che poi quando sono con lui non ci riesco. Oggi volevo.. ma solo le lacrime mi uscivano.. volevo smettere e iniziare a parlare ma non ci riuscivo, lui mi faceva domande.. mi diceva come potremmo fare.. Lo ringrazio tanto di questo tentativo, ci provava veramente ma io non lo seguivo... non ci riuscivo, spero andrà meglio. Adesso vorrei tornare da lui e parlarne ma quando ero con lui non ci riuscivo. 
Andrà meglio domani? Lo spero. 
Ora voglio dormire... non voglio pensarci anche se sarà un po' difficile. 
Non ne avevo mai parlato con nessuno e ora l'ho fatto con lui.. con G. il mio ragazzo... avrò fatto una cazzata? 

Buona notte tenere ragazze. 
Vi voglio bene,
grazie di cuore per i vostri commenti! 

Laretta <3

6 commenti:

  1. se ti fidi di lui ..se ti fa stare bene..nn hai fatto una cazzata tesoro..
    racconta tutto dall'inizio..

    RispondiElimina
  2. Sei stata davvero coraggiosa, tesoro... Sono fiera di te <3

    RispondiElimina
  3. Amarsi molto spesso significa anche lasciarsi amare e lasciarsi amare significa prendersi per mano sulla spiaggia e camminare nella tranquillità di un corpo imperfetto e di un amore grande che si ha la benedizione di vivere in due.

    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  4. No Lara,non è che hai fai fatto bene...hai fatto benissimo!E' un passo molto importante questo.Adesso devi attendere qualche giorno che entrambi assmiliate la cosa:tu devi renderti conto che adesso anche lui sa,lui deve rendersi conto di cose di te che manco immaginava e "riaggiornare il quadro".Poi,una volta che entrambi avrete inglobato la cosa,penserete il da farsi.E' già un bene che lui t'abbia chiesto di andare al lago.In effetti,sono emozioni forti,poi tutte insieme..!Verrebbe quasi da pensare che anche lui deve andare un po meno in fretta,però credimi,per esperienza passata,grazie ai maschietti molto spesso si superano ostacoli che altrimenti ci fossilizzerebbero lì,perchè sono capaci di scrollarci e di farci vivere emozioni fortissime.Va bene così Lara,seguilo,dagli fiducia,abbandonati a lui più che puoi...vedrai che guarirai molto di più con lui che un'assurda psicologa!In fondo,il tuo male,come quello di tutte le ragazze in questi blog,è una carenza affettiva enorme,ma nulla di irrimediabile.Vai avanti così,e poi,in futuro,quando ti guarderai indietro,ti renderai conto di tutti i passi e i miglioramenti che hai fatto senza nemmeno essertene resa conto.E se senti di dover piangere è giusto che tu lo faccia,hai bisogno di scaricarti.
    Un grosso abbraccione <3<3<3

    RispondiElimina
  5. Se ti fidi di lui hai fatto una cosa bella :) spero che sarete felici insieme e spero anche che G nn sia come un ragazzo che conosco gli ho detto tutto all'inzo era tutto ok poi dopo ha iniziato a fare e dirmi certe cose che non avrebbe dovuto ne dire ne fare...

    RispondiElimina
  6. Hai fatto bene, è il tuo ragazzo e prova dell'affetto per te. E chi meglio dell'amore può guarirti da tutto questo? Lasciati aiutare, apri il tuo cuore in mezzo a tutte quelle lacrime, prima o poi le parole usciranno.
    Un abbraccio e sii forte piccola.

    RispondiElimina