26 agosto 2012

Passati 2 anni

Esattamente 2 anni fa io aprii questo blog. 

Sono stati anni non facili, sono successe un sacco di cose. Sono partita, sono tornata, ho avuto un ragazzo, l'ho cambiato, sono ingrassata, sono dimagrita.. SONO CRESCIUTA E MATURATA.

Ho perso tanto di quel tempo rinchiusa in casa a fare i mestieri, più che altro a trovar qualcosa da fare per non buttarmi sul cibo.
Ho perso tanto di quel tempo a piangere.. per cose stupide, per aver mangiato troppo, perchè mi sentivo una fallita che non riusce a perdere kg. 
Ho perso tanto tempo.. tempo che non ritorna più. Ora si va solo avanti con tutta la forza accumulata in questi anni.. e ne uscirò vincente!

Questo blog mi è servito nel momenti peggiori, a sfogare la mia rabbia.. a scrivere per non tenermi tutto dentro ma mi è anche servito nel momenti belli, scrivere cose carine e non tutte cose tristi. Senza questo posto non so come potrei fare. Le cose che mi tengo dentro le scrivo qua.. questo è il mio posto dove buttare giù i miei pensieri.. Non riuscirei ad abbandonarlo. 
Ho conosciuto tante ragazza fantastiche, che mi hanno capito come posso capire me stessa, avere problemi simili aiuta a capire veramente cosa una persona ha dentro o all'incirca. 

Il mio peso di adesso confronto quello di due anni fa è cambiato... peso quasi 10 kg in meno e ne sono contenta. Non sono ancora soddisfatta ma mi sento molto meglio. È un inizio. 

Ringrazio tutte quelle persone che mi hanno aiutata nel momenti difficili, quando ero perennemente a terra, quando cercavo di rialzarmi e c'era qualcuno che mi ha aiutata a farlo, quando cercavo una mano amica e ne ho trovata più di una. Grazie di cuore a tutte voi!! Vi voglio tanto bene!

Un abbraccio forte
Laretta


24 agosto 2012

Ho appena letto su facebook questo link di Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore.

Siano maledetti i giorni in cui, da piccoli, ci dicevano:
"Dai, ora fate le squadre."
Allora due si candidavano come capi e iniziavano a scegliere.
"Lui, lui, lei, lui, lei..."
Io restavo sempre da ultima, mi chiamavano sempre con un'aria che
sembrava voler dire "sarebbe meglio senza di te".
Non solo mi lasciavano lì, non solo mi facevano sentire di troppo e 
inutile, ma una volta arrivata in mezzo a loro mi guardavano anche
male, con aria minacciosa, come se rovinargli il gioco fosse un
sacrilegio. 
Cosa avrei dovuto dire io, invece, visto che non era una partita
ad andarci di mezzo ma il mio cuore?

Ho voluto incollare qua quello che ha scritto lei su fb perchè è la stessa cosa che è successa a me fin da piccola.. una cosa che ho sempre portato dietro e mi ha sempre fatto molto male.
Forse se non fossero stati così cattivi quei miei compagni io avrei avuto un po' meno paura di avere più amici di essere più socievole.. 


16 agosto 2012

Due giorni strani..



Stanca di provare, stufa di piangere. Si, sto sorridendo, ma dentro sto morendo.


Ieri.. e l'altro ieri sono stati gironi strani. Racconto tutto dall'inizio..

Due giorni fa ho passato il pomeriggio con G. diciamo che è andato così così.. cioè lui era fantastico e tutto ero io che non stavo troppo bene.. ma non gliel'ho fatto notare. Quando siamo andati a prendere una granita lui mi fa che se volevo potevo prendere anche un gelato o un frappè.. io non sapevo decidermi ma non perchè ero indecisa di cosa mi andasse di più.. non so alla fine ho detto una cosa a caso.. e ho preso il frappè alla vaniglia. Poi durante il pomeriggio è capitato che gli occhi mi si riempissero di lacrime ma io le cacciavo indietro. Sempre.
Alla sera era più difficile cacciarle indietro... sapevo che la crisi di pianto sarebbe scoppiata a momenti.. ma mi sono trattenuta e ho iniziato solo quando sono entrata nel portone di casa... quella sera è stato un po' tutto strano.. mi ha detto che sarei stata benissimo anche in costume perchè parlavamo che saremmo andati ad una grigliata dove c'erano anche i suoi amici così li avrei conosciuti, il giorno seguente. Stavo pensando a cosa mettermi e mi ha detto di mettere il costume sotto.. poi magari di togliere solo il sopra ma non capisce che non ci riesco.. nemmeno ad indossarlo!! Anche se la spiaggia fosse vuota... se fossi sola al mondo non riuscirei a metterlo perchè saprei IO come sto con quel costume quindi NO, MAI!
Vabbè la serata si è conclusa un po' così.. però eravamo rimasti che ci saremmo visto il giorno dopo e saremmo andati a questa grigliata. Mi sono addormentata solo dopo le 4... nonostante mi dovessi poi alzare alle 7.... in quelle ore ho pianto e ho pensato molto... mi ero decisa ad andare perchè volevo conscere i suoi amici che non conosco ancora.. ero contenta di questo, poi si anche se sarebbe stata al lago avrei semplicemente messo pantaloncini corti e una canotta.
Il fatidico giorno mi sono alzata che si ero stanca ma cmq contenta della giornata. Ho fatto il bucato e poi mi sono preparata per andare con il sorriso stampato sulle labbra.. poi lui mi ha scritto qualche messaggio ma mi sembrava un po' distaccato.. un po' freddo e li ho iniziato a sorridere un po' meno e le lacrime a venire sugli occhi. Poi mi è venuto a prendere alle 4.. e mi ha chiesto se andavamo in un parco sulla panchina vicino a casa mia. Io mi sono chiesta perchè.. in teoria dovevamo andare al lago... da li ho iniziato a pensare ad un sacco di cose per il pomeriggio che siamo stati insieme.. facendo finta di niente del fatto che non siamo più andanti ma dentro pensavo a come mai non siamo andati, se aveva cambiato idea, forse non voleva piu farmi conoscere i suoi amici ma perchè?! Tutti pensieri così e continuavano a venirmi le lacrime agli occhi e io continavo a cacciarle via... il sorriso ormai era sparito.. Ho pensato che se dopo tutto questo tempo non mi ha ancora fatto conoscere con chi esce e nemmeno quel giorno forse si vergogna di me.. e mi sono fatta un sacco di paranoie.... volevo solo piangere.. andare a casa. Alla fine stava per accompagnarmi verso le 7... ma poi siamo andati in un posticino.. non ci siamo detto molto.. a me è scesa qualche lacrima... alla fine alle 8 sono andata a casa. Arrivata li le lacrime sono scese e non le ho fermate... e gli ho scritto un messaggio: "Scuami.. mi dispiace.. sia per ieri che per oggi.. mi è dispiaciuto non andare a conoscere i tuoi amici.. sarà per un'altra volta." Da li.. abbiamo un po' litigato.. alla fine sono andata in centro a fare un giro con mia sorella.. e non ho cenato. Alle 22.45 ci siamo sentiti in fb.. e abbiamo parlato fino alle 2... ho cercato di dirgli tutto.. con fuimi di lacrime.. lui non capisce tutto... lo prende un po' alla leggera.. non ci è passato e non capisce.. non gli do la colpa assolutamente ma non riesco a spiegargli esattamente come stanno le cose.. cmq in breve ho raccontato da dove  iniziato tutto.. e il mio odio verso il mio corpo è solo una conseguenza dalle altre cose che erano successe.. non so se abbia capito.. almeno gliene ho parlato.. finalmente.

Questo pomeriggio lo vedrò.. speriamo in bene.

Un abbraccio
Larettaa

12 agosto 2012






Ho sempre avuto fame di affetto, io. E mi sarebbe bastato riceverne a piene mani anche solo una volta.
Abbastanza da dire: grazie, sono piena, più di così non ce la faccio. Sarebbe bastato una volta, una sola unica volta.

- Haruki Murakami

8 agosto 2012

Non riesco più a scrivere..

Vorrei stare dietro al mio blog come facevo prima.. passare da voi a leggervi e starvi vicino come posso ma mi è impossibile per vari motivi... il mio pc non va ancora e quindi uso quello di mia sorella e ovviamente quando c'è lei non posso entrare qua.

Il mio peso è stabile.. 55 kg. Se è quello che volessi, mantenere il mio peso, non sarebbe difficile ci riesco perfettamente.. quando salgo a 56 riesco subito a scendere si 55 perchè mangio un po' meglio o un po' meno. Il fatto è che non voglio MANTENERE IL MIO PESO ma scendere.. solo che non ci riesco per il semplicissimo motivo che o mio padre/sorella mi fanno arrabbiare e mi fiondo sul cibo.. o qualcuno mi chiede di andare a prendere un gelato/granita... ovvio che poi il peso non scende.

Poi c'è G., il mio koala che amo tanto, solo che spesso mi fa piangere (non davanti a lui.. li cerco di trattenermi... di pensare come farebbe una ragazza normale senza questi stupidi pensieri).. mi fa piangere perchè mi chiede di prendere un gelato con lui, mi chiede cosa ho mangiato e se ho mangiato, mi dice che va al lago con i suoi amici.. va a fare il bagno.. tutte cose che vorrei fare anche io ma non posso.. non posso perchè odio il mio fisico.. non c'è niente che mi piaccia di me.. lui è come se lo facesse apposta a dirmi queste cose.. forse è il suo modo di aiutarmi ma davvero non ce la faccio più.
Lui mi fa sentire benissimo, amata e sto benissimo con lui..davvero non lo cambierei per nulla al mondo... è solo queste piccole cose che non riesco ad ignorarle.. mi fanno solo scoppiare in lacrime.
Io non voglio allontanarlo.. non voglio ma non so come fare.. dovrei reagire dovrei fare qualcosa anche per non pensare piu così ma non so che fare... mi sento cadere..
Stasera dormirò con lui.. e domani andrò a Gardaland... io più voglio stare dove non c'è gente al di fuori di lui... più vado in posti affollatissimi.. come se ogni persona ti guardasse e dicesse cose brutte su di te.. mezza europa sarà là.... ufff... speriamo in bene... SPERIAMO IN BENE...

Continuo ad asciugarmi queste lacrime e più ne scendono di più... :( Finirà mai tutto questo... no giusto per sapere quando ancora dovrò stare cosi.
Ho chiesto un aiuto da tutte le parti.. mio padre, mia sorella, una psicologa.. "amiche", G. ma niente.. ok forse loro non sanno tutto però da sola non ce la faccio.... non ce la faccio a salire e stare finalemnte BENE, non sono capricci.... non chiedo attenzione... voglio solo stare bene, non piangermi addosso.. essere felice senza avere in continuazione pensieri sul fatto che sono brutta, grassa e sola.

Un abbraccio
Laretta

1 agosto 2012

Strani giorni...

Buongiorno ragazze,
sono sparita un po'... lo so.
Il pc va lentissimo e mi permette di usarlo poco, fb va alla grande ma tutto altro a rilentissimo..
Il peso.. sempre uguale ma ieri dopo più di due settimane che mangiavo quello che volevo e mi alzavo di peso, sono riuscita a mangiare "normale". In pratica ho bevuto un caffè alla mattina, acqua per tutto il giorno e a cena pomodoro e mozzarella. Ma finalmente mi sento di nuovo bene, quando mangio poco è come se rinasco.. ancora qualche giorno così e la pancia gonfia tornerà quasi piatta.. e piano piano anche i fianchi si devono ristringere.
G. vuole andare al mare.. vuole andare a gardaland e ci voglio andare anche io, con lui vorrei fare qualunque cosa e andare ovunque.. l'unica cosa che mi frena è il cibo.. lui penserà che è una stupidata ma così non è. Per me è una cosa che influisce tantissimo e voi lo sapete bene.. Spesso non esco di casa se proprio non è necessario.. mi vedo troppo grassa. La gente mi guarda e io vorrei solo sprofondare.. vorrei passare accanto alla gente ed essere come trasparente..
G. ogni giorno mi chiese se ho mangiato a pranzo e a cena.. ogni giorno.. lunedì gli ho detto che mi da fastidio questa cosa.. ma in realtà lui si preoccupa e lo apprezzo ma il fatto è che non riesco a mentirgli.. mento con tutti sul cibo ma con lui non ci riesco quindi se lui non me lo chiede più potrei tranquillamente mangiare meno.. invece se lui me lo mette in mente mi fa mangiare perchè poi se non ho mangiato fatico a mentirgli... non so come mai... forse perchè con lui ho un rapporto diverso che con le altre persone.

Comunque lui rimane la miglior cosa che mi sia mai capitata.. davvero! Se non ci fosse lui sarei già crollata non sapete quante volte.

Vado a fare il bucato che mi tocca.. così mi muovo anche un po'.

Un bacio a tutte,
ora passo da voi.

Laretta